Smart Working: come organizzare lo spazio lavorativo in casa

Quando lavoravi nel tuo ufficio tradizionale, probabilmente eri seduto sotto un’illuminazione fluorescente in una postazione grigia, fredda ed impersonale.

Grazie allo smart working oggi puoi progettare ed organizzare lo spazio lavorativo in casa nel modo che preferisci. Come fare? Segui i nostri preziosi consigli.

Consigli utili per organizzare il tuo spazio lavorativo in casa

 

Ultimamente hai notato che il tuo “smart office” sta iniziando ad assomigliare più ad un ripostiglio che ad un funzionale ufficio domestico. C’è di tutto: bollette, posta, libri di testo, computer, chiavi, persino il gatto.

 

Se non stai attento, il tuo spazio lavorativo in casa può passare da un luogo che ti aiuta a massimizzare la produttività facendoti lavorare serenamente ad un posto in cui regna la più totale disorganizzazione.

 

Per evitare che accada tutto ciò, segui i nostri consigli.

Inizia a togliere tutto ciò che non ti serve

 

È il momento di fare tabula rasa, letteralmente. Togli dalla scrivania ogni pezzo di carta, materiale d’ufficio e penne varie, lasciando solo il monitor, la tastiera ed il mouse.

 

Può essere deprimente cercare di eliminare i cumuli di carte e di disordine sulla scrivania, però togliendo tutto offri al tuo piano di lavoro ma soprattutto a te stesso un nuovo inizio.

 

Riordina senza riporre di nuovo alcun oggetto sulla scrivania. In questo modo, non torneranno di nascosto sul tuo spazio di lavoro.

Mantieni la semplicità

 

Per mantenere il disordine al minimo, usa la tua scrivania per appoggiarci solo ciò di cui hai veramente bisogno quando lavori o studi. Togli tutti gli oggetti personali dalla scrivania, lasciandone solo uno particolarmente significativo per te. Trova altri spazi nei quali mettere gli oggetti che vuoi tenere e ricicla, dona o butta via tutto il resto.

Assicurati che i tuoi “colleghi” capiscano il tuo bisogno di spazio

 

A volte uno spazio lavorativo in casa non è una stanza con quattro pareti ed una porta. Un ufficio in casa può diventare il tavolo della sala da pranzo, un ripostiglio ove mettere una scrivania, persino un angolo sotto le scale!

 

Il problema di avere un ufficio in casa, però, è che non tutti i tuoi “colleghi” capiscono che sedersi al tavolo della sala da pranzo significa “non disturbarmi”.

 

Fatti aiutare dalla tua famiglia o dai tuoi coinquilini nella ricerca di uno spazio funzionale per creare il tuo ufficio così capiranno che quando lavori non puoi avere distrazioni. Le loro idee possono esserti utili e comprenderanno che il tuo lavoro è importante, anche quando si tratta di smart working.

Dividi lo spazio lavorativo dallo spazio personale

 

Lavorare in un ufficio di 100 metri quadri non è insolito in una qualunque città d’Italia. Il problema è che quando lavori in smart working non puoi avere tutto quello spazio da destinare al tuo ufficio domestico, anzi spesso la casa è più piccola di 100 metri quadri. Devi trovare il modo per creare uno spazio di lavoro funzionale nella tua piccola abitazione.

 

Avere la scrivania proprio accanto al letto non è esattamente la scelta migliore se vuoi conservare l’equilibrio tra lavoro e vita privata.

 

Un separé può essere una soluzione economica e facilmente realizzabile, in grado di delimitare un piccolo spazio di lavoro. Quando è ora di lavorare, ti chiudi il separé alle spalle ed inizi la giornata di lavoro isolandoti dal resto della casa; quando hai finito, esci dal tuo ambiente di lavoro e richiudi il separé, così il lavoro rimane fuori dalla vista e dalla mente!

 

Organizza un sistema di gestione dei documenti

Investi in strumenti organizzativi per tenere ogni cosa al suo posto e mantenere alto il tuo livello di produttività.

 

Se lavori molto con il cartaceo ed hai bisogno di fare numerose copie dei documenti, acquista degli schedari, una stampante/fotocopiatrice, un grande cestino ed un distruggidocumenti.

 

Se invece sei un amante della tecnologia e preferisci digitalizzare tutto, abbandona il cartaceo e prendi in considerazione l’idea di archiviare tutto sul cloud. Puoi ritrovare molto più facilmente ciò che ti interessa e liberare il tuo spazio lavorativo in casa dalle pile di carta.

Colloca un raccoglitore per i documenti “in attesa”

 

Quando i progetti e i documenti si accumulano sulla scrivania perché sei in attesa di risposte, si crea disordine inutilmente. Piuttosto, tieni un raccoglitore vicino alla scrivania nel quale conservare temporaneamente tutti i documenti in attesa di essere completati. In questo modo, la scrivania e la mente rimangono liberi.

Come arredare lo spazio lavorativo in casa

 

Lo smart working ha portato indubbiamente alcuni aspetti positivi ma, a volte, può risultare difficile essere produttivi nell’ufficio domestico.

 

Con i giusti arredamenti per l’ufficio puoi però bilanciare benessere e produttività. Per il 2021 puoi anche usufruire del Bonus Smart Working, se il tuo datore di lavoro ha aderito all’iniziativa. Scopriamo insieme come arredare uno smart office in casa.

Realizza una postazione di lavoro in casa 

 

Se non hai una stanza in più, puoi sempre fare un po’ di spazio nel salotto. È consigliabile scegliere un posto luminoso in cui poter collocare la scrivania, perché questo aumenterà la produttività.

 

Come già anticipato, metti un divisorio per separare fisicamente la tua scrivania dal resto della stanza, così puoi lavorare in modo efficiente ma anche goderti il tempo libero nel soggiorno. Potresti anche usare una pianta alta o alcuni scaffali aperti per “nascondere” bene il tuo posto di lavoro.

Scegli un design colorato 

 

I colori delle pareti influenzano il nostro umore e possono aiutarci mentre lavoriamo. I colori tenui creano un’atmosfera tranquilla e migliorano la nostra concentrazione. I colori pastello, come il giallo o il beige, sono perfetti per l’ufficio in casa. Le tonalità blu tenui hanno un effetto rassicurante e lasciano abbastanza spazio alla creatività. I colori forti, al contrario, possono arrecare distrazione e dovrebbero quindi essere usati poco in uno spazio lavorativo domestico. Cerca di riprodurre il tuo ufficio tradizionale in casa così sarà più semplice concentrarti durante la routine di lavoro.

Acquista una scrivania ed una sedia che soddisfino le tue esigenze 

 

Se stai lavorando solo con un computer portatile, una scrivania stretta potrebbe andare bene. Se stai lavorando con un computer da tavolo ed hai un gran numero di carte e cartelle, avrai bisogno di una scrivania più grande. Una scrivania con una cassettiera può essere la soluzione giusta quando lavori con molti documenti. In questo modo puoi avere una scrivania ordinata con tutto a portata di mano.

 

In base alla collocazione del tuo spazio lavorativo, puoi scegliere la giusta scrivania. Le scrivanie strette si integrano bene con tutti gli stili di arredamento. Le scrivanie ad angolo sono un’ottima scelta, perché offrono molto spazio per archiviare documenti e oggetti. I colori e i materiali della scrivania devono abbinarsi al resto dei mobili al fine di creare un quadro armonioso.

 

La sedia da scrivania è essenziale per una seduta comoda e per mantenere una postura corretta, senza la quale possono insorgere problemi alla schiena. Se il tuo lavoro ti costringe a stare seduto tutto il giorno devi scegliere una sedia da scrivania ergonomica. Se il tuo spazio lavorativo si trova nella zona giorno della casa, meglio scegliere un modello che non somigli ai tipici mobili da ufficio. Oggi si possono trovare sedie comode da ufficio che si integrano bene anche con gli arredi domestici.

Non dimenticare accessori come lampada da scrivania ed organizer

 

Una lampada da scrivania è molto utile. Le lampade con il braccio girevole sono particolarmente pratiche poiché puoi controllare l’incidenza della luce sulla scrivania.

La maggior parte delle lampade sono abbastanza sottili, quindi rappresentano un elemento di design nello spazio di lavoro.

 

Gli organizer da scrivania ti aiutano a tenere tutto in ordine: penne, graffette, blocchi per appunti ed altri piccoli oggetti. Tutto è a portata di mano e puoi riordinare la scrivania senza troppa fatica.

 

Per tenere in ordine raccoglitori, cartelle e faldoni, puoi acquistare un piccolo armadio da ufficio. Se ne trovano in commercio anche di piccole dimensioni, alcuni hanno una lunghezza di appena 90 cm, sia con sportelli che a vista, con ripiani sui quali archiviare i tuoi documenti. Se proprio non hai lo spazio necessario per mettere un armadio da ufficio, puoi sempre ricorrere a qualche mensola da posizionare sulla scrivania, in modo da tenere tutto sotto mano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi